Ultima modifica: 8 novembre 2018

Iscrizioni

Tempi e modalità delle iscrizioni per l’anno scolastico 2019/2020

 

PRECEDENZE NELL’ACCOGLIMENTO DELLE RICHIESTE DI ISCRIZIONE

Delibera n. 5, del 22/12/2016, del Consiglio di Circolo

 

SCUOLA DELL’INFANZIA

Art. 12) Per le iscrizioni dei bambini alla scuola dell’infanzia ricevute entro il termine si darà precedenza a:

  1. alunni diversamente abili (precedenza assoluta);
  2. alunni residenti nel comune;
  3. alunni di maggiore età;
  4. alunni i cui fratelli o sorelle sono già iscritti all’istituto;
  5. situazioni documentate dai servizi sociali;
  6. alunni i cui genitori lavorano entrambi;
  7. alunni appartenenti a nucleo familiare con sola madre lavoratrice;
  8. alunni con un genitore che presta servizio nell’Istituto;
  9. alunno non residente nel comune ma con un genitore che lavora nel comune in cui è ubicata la scuola solo se certificata;
  10. alunno in affido o immigrato.

 

Art. 13) L’iscrizione degli alunni che richiedono la frequenza anticipata alla scuola dell’infanzia (alunni che compiono il 3° anno di età nel periodo compreso tra il 1° gennaio e il termine previsto dalla circolare emanata dal MIUR) avverrà solo se si verificherà la disponibilità di posti e l’accertamento dell’avvenuto esaurimento di eventuali liste di attesa.

 

SCUOLA PRIMARIA

 

Art. 17) Per le iscrizioni dei bambini alla scuola primaria ricevute entro il termine si darà precedenza a

  1. alunni diversamente abili (precedenza assoluta);
  2. alunni residenti nel comune;
  3. alunni già frequentanti la scuola dell’infanzia dell’istituto;
  4. alunni i cui fratelli o sorelle sono già iscritti e frequentanti l’istituto;
  5. situazioni documentate dai servizi sociali;
  6. alunni con un genitore che presta servizio nell’Istituto;
  7. alunno non residente nel comune ma con un genitore che lavora nel comune in cui è ubicata la scuola solo se la situazione risulta certificata;
  8. alunno in affido o immigrato.

 

 

FORMAZIONE DELLE CLASSI

 

Art. 18) L’assegnazione degli alunni alle classi e sezioni avviene secondo criteri di imparzialità, equilibrio e trasparenza.

 

SCUOLA DELL’INFANZIA

Art. 19) La formazione delle sezioni di scuola dell’infanzia prevede la presenza omogenea per età, eterogenea per sesso e rispettando i criteri numerici stabiliti dalla circolare emanata dal MIUR.

 

SCUOLA PRIMARIA

Art. 20) La formazione delle classi della scuola primaria sarà effettuata rispettando i seguenti criteri:

  1. proporzionale (al numero degli iscritti totali) presenza di alunni di genere maschile e femminile;
  2. percentuale del 30% alunni cittadinanza non italiana che non conoscono la lingua italiana e rispettando i criteri numerici stabiliti dalla circolare emanata dal MIUR;
  3. eterogenea distribuzione per livelli di apprendimento come rilevati e comunicati dalle rispettive scuole d’infanzia
  4. evitare situazioni di incompatibilità segnalate dalla scuola d’infanzia
  5. accoglimento delle preferenze della famiglia rispetto a: plesso, docente, 1-2 compagnetti (permettendo alla famiglia di graduare la priorità nelle preferenze)